arrow_upward

Crowni - Noisette - Crownfield - 150 g (6x25 g)

Crowni - Noisette - Crownfield - 150 g (6x25 g)

Codice a barre ambiguo: Questo prodotto ha un codice a barre con Numero di Circolazione Ristretta per i prodotti all'interno dell'azienda. Ciò significa che differenti produttori e negozi possono usare lo stesso codice a barre per differenti prodotti. ×
Questa pagina del prodotto non è completa. Puoi aiutarci a completarla modificandola e aggiungendo altri dati dalle foto che abbiamo, o scattando altre foto usando l’applicazione per Android o iPhone/iPad. Grazie! ×

Codice a Barre: 20377274

Nome generico: Barres céréalières aux noisettes et édulcorants

Quantità: 150 g (6x25 g)

Confezionamento: Plastica, Cartone, Busta, en:Sleeve

Marche: Crownfield

Categorie: Snack, Snack dolci, Alimenti surgelati, Barrette, Barrette di cereali

Etichette, certificazioni, premi: Punto Verde, Fatto in Germania, Senza zuccheri aggiunti, fr:21

Luoghi di produzione o lavorazione: Nutrisun GmbH, 21218, Seevetal, Allemagne

Negozi: Lidl

Paesi di vendita: Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi

In linea con le tue preferenze

Salute

Ingredienti

  • icon

    13 ingredienti


    Francese: 50% pétales de blé (49% blé, sel de cuisine, extrait de malt d'orge), édulcorant : sirop de maltitol, 9,9% noisettes entières et hachées, matière grasse de coco, humectant : glycérol, arôme naturel, émulsifiant : lécithine de tournesol.
    Allergeni: Glutine, Latte, Frutta a guscio
    Tracce: Frutta a guscio, Arachidi, Semi di sesamo, Soia, Anidride solforosa e solfiti

Trasformazione alimentare

  • icon

    Alimenti ultra-trasformati


    Elementi che indicano che il prodotto è nel gruppo 4 - Alimenti e bevande ultra lavorati:

    • Additivo: E322 - Lecitine
    • Additivo: E422 - Glicerolo
    • Additivo: E965 - Maltitolo
    • Ingrediente: Emulsionante
    • Ingrediente: Aroma
    • Ingrediente: Umidificante
    • Ingrediente: Edulcorante

    I prodotti alimentari sono classificati in 4 gruppi a seconda del loro grado di trasformazione:

    1. Alimenti non trasformati o minimamente trasformati
    2. Ingredienti culinari elaborati
    3. Alimenti trasformati
    4. Alimenti ultra-trasformati

    La determinazione del gruppo si basa sulla categoria del prodotto e sugli ingredienti che contiene.

    Scopri di più sulla classificazione NOVA

Additivi

  • E322 - Lecitine


    Lecitina: Il termine lecitina indica una classe di composti chimici presenti nei tessuti animali e vegetali -in particolare nel tuorlo d'uovo-. Tali sostanze si trovano sotto forma di liquido o solido e assumono colorazione variabile dal giallo al marrone scuro.
    Fonte: Wikipedia
  • E322i - Lecitina


    Lecitina: Il termine lecitina indica una classe di composti chimici presenti nei tessuti animali e vegetali -in particolare nel tuorlo d'uovo-. Tali sostanze si trovano sotto forma di liquido o solido e assumono colorazione variabile dal giallo al marrone scuro.
    Fonte: Wikipedia
  • E422 - Glicerolo


    Glicerolo: Il glicerolo, o glicerina, è un composto organico nella cui struttura sono presenti tre gruppi -OH -in altre parole è un "triolo"-.
    Fonte: Wikipedia
  • E965 - Maltitolo


    Maltitolo: Il maltitolo -O-alfa-D-glucopiranosil-1-4-beta-D-glucitolo- è un prodotto naturale che si ottiene da sciroppo di maltosio idrogenato cataliticamente: uno dei due anelli si apre dando luogo a un disaccaride alcoolico con legame 1-4, formato da glucosio e sorbitolo. Isoforme del maltitolo, con formula C12H24O11, sono l'isomaltitolo, miscela equimolecolare di alfa-D-glucopiranosil-1-6-mannitolo e alfa-D-glucopiranosil-1-6-mannitolo, e il lattitolo -O-beta-D-glucopiranosil-1-4-beta-D-glucitolo-, ottenuto per idrogenazione catalitica del lattosio. Entrambe le isoforme sono poco assorbite -rispettivamente 10 e 2% della dose assunta-, contro il 40% di assorbimento del maltitolo. Questo fa sì che isomaltitolo e lattitolo producano una maggior fermentazione a livello intestinale -90 e 98%, rispettivamente- contro il 60% del maltitolo. Lo sciroppo di maltitolo è una miscela contenente non < 99% di saccaridi idrogenati totali su base anidra e non < 50% di maltitolo su base anidra. Il maltitolo è utilizzato come dolcificante, dato che ha il 75% della dolcezza del saccarosio, il comune zucchero da tavola, in particolare nel cioccolato, nei chewing gum e nelle caramelle e anche in alcuni prodotti cosmetici e farmaceutici. L'impiego dei polioli, come il maltitolo, è stato riportato ridurre la formazione della placca dentale e di conseguenza il rischio di carie. È noto infatti che gli zuccheri, come il saccarosio, sono i principali responsabili della carie in quanto i batteri presenti nella bocca li trasformano in sostanze che contribuiscono a formare la placca che si deposita sui denti. Questa è la ragione per cui i polioli sono stati descritti come “tooth friendly” e approvati dalla Comunità Europea nel 1994 come ingredienti nei prodotti “senza zucchero”. Il potere calorico del maltitolo è pari a circa il 60% rispetto agli zuccheri convenzionali: secondo i dati della EC Nutrition and Labeling Directive, un grammo di maltitolo corrisponde a circa 2.4 kCal rispetto alle 4.0 kCal di un grammo di saccarosio. Lo sciroppo di maltitolo ha invece circa 3 kCal/g. Questa sua proprietà è particolarmente apprezzata nei casi in cui è necessario controllare l'apporto energetico, come nei soggetti obesi o in sovrappeso. Il maltitolo ha un indice glicemico pari al 53% di quello del saccarosio anche se più elevato di quello del fruttosio che è circa del 20%. Per questa sua caratteristica, dal punto di vista medico-sanitario il maltitolo, come altri dolcificanti calorici alternativi, è più adatto del saccarosio per i soggetti diabetici in quanto il suo metabolismo è insulino-indipendente ed ha un indice insulinemico di circa il 75%. Questo significa che il suo impiego ha un effetto inferiore, rispetto al saccarosio, sui livelli di insulina nel sangue. Il maltitolo, come gli altri polialcoli, è poco assorbito a livello gastrico e quindi, un consumo elevato di questa sostanza può portare ad un'accelerazione del transito intestinale fino ad avere effetti lassativi. La tolleranza è individuale e dipende dalla frequenza con cui viene assunto e dalla dose ingerita. Di solito una dose compresa tra i 50 e i 70 g/die, diluita durante la giornata è ben tollerata dai soggetti adulti. Sono stati effettuati studi di tossicità acuta e sub cronica, mutagenesi e studi di tolleranza con prodotti contenenti il 50-90 % di maltitolo. I dati metabolici indicano che il maltitolo è metabolizzato, lentamente ma completamente, a glucosio e saccarosio nel ratto e nell'uomo, soprattutto dalla maltasi presente nella microflora intestinale. I dati ottenuti nell'uomo indicano che l'assorbimento varia dal 5 all'80%, secondo i modelli utilizzati per lo studio, e che la quantità di maltitolo come tale presente nelle urine è inferiore allo 0.05% della dose somministrata.
    Fonte: Wikipedia
  • E965ii - Sciroppo di maltitolo


    Maltitolo: Il maltitolo -O-alfa-D-glucopiranosil-1-4-beta-D-glucitolo- è un prodotto naturale che si ottiene da sciroppo di maltosio idrogenato cataliticamente: uno dei due anelli si apre dando luogo a un disaccaride alcoolico con legame 1-4, formato da glucosio e sorbitolo. Isoforme del maltitolo, con formula C12H24O11, sono l'isomaltitolo, miscela equimolecolare di alfa-D-glucopiranosil-1-6-mannitolo e alfa-D-glucopiranosil-1-6-mannitolo, e il lattitolo -O-beta-D-glucopiranosil-1-4-beta-D-glucitolo-, ottenuto per idrogenazione catalitica del lattosio. Entrambe le isoforme sono poco assorbite -rispettivamente 10 e 2% della dose assunta-, contro il 40% di assorbimento del maltitolo. Questo fa sì che isomaltitolo e lattitolo producano una maggior fermentazione a livello intestinale -90 e 98%, rispettivamente- contro il 60% del maltitolo. Lo sciroppo di maltitolo è una miscela contenente non < 99% di saccaridi idrogenati totali su base anidra e non < 50% di maltitolo su base anidra. Il maltitolo è utilizzato come dolcificante, dato che ha il 75% della dolcezza del saccarosio, il comune zucchero da tavola, in particolare nel cioccolato, nei chewing gum e nelle caramelle e anche in alcuni prodotti cosmetici e farmaceutici. L'impiego dei polioli, come il maltitolo, è stato riportato ridurre la formazione della placca dentale e di conseguenza il rischio di carie. È noto infatti che gli zuccheri, come il saccarosio, sono i principali responsabili della carie in quanto i batteri presenti nella bocca li trasformano in sostanze che contribuiscono a formare la placca che si deposita sui denti. Questa è la ragione per cui i polioli sono stati descritti come “tooth friendly” e approvati dalla Comunità Europea nel 1994 come ingredienti nei prodotti “senza zucchero”. Il potere calorico del maltitolo è pari a circa il 60% rispetto agli zuccheri convenzionali: secondo i dati della EC Nutrition and Labeling Directive, un grammo di maltitolo corrisponde a circa 2.4 kCal rispetto alle 4.0 kCal di un grammo di saccarosio. Lo sciroppo di maltitolo ha invece circa 3 kCal/g. Questa sua proprietà è particolarmente apprezzata nei casi in cui è necessario controllare l'apporto energetico, come nei soggetti obesi o in sovrappeso. Il maltitolo ha un indice glicemico pari al 53% di quello del saccarosio anche se più elevato di quello del fruttosio che è circa del 20%. Per questa sua caratteristica, dal punto di vista medico-sanitario il maltitolo, come altri dolcificanti calorici alternativi, è più adatto del saccarosio per i soggetti diabetici in quanto il suo metabolismo è insulino-indipendente ed ha un indice insulinemico di circa il 75%. Questo significa che il suo impiego ha un effetto inferiore, rispetto al saccarosio, sui livelli di insulina nel sangue. Il maltitolo, come gli altri polialcoli, è poco assorbito a livello gastrico e quindi, un consumo elevato di questa sostanza può portare ad un'accelerazione del transito intestinale fino ad avere effetti lassativi. La tolleranza è individuale e dipende dalla frequenza con cui viene assunto e dalla dose ingerita. Di solito una dose compresa tra i 50 e i 70 g/die, diluita durante la giornata è ben tollerata dai soggetti adulti. Sono stati effettuati studi di tossicità acuta e sub cronica, mutagenesi e studi di tolleranza con prodotti contenenti il 50-90 % di maltitolo. I dati metabolici indicano che il maltitolo è metabolizzato, lentamente ma completamente, a glucosio e saccarosio nel ratto e nell'uomo, soprattutto dalla maltasi presente nella microflora intestinale. I dati ottenuti nell'uomo indicano che l'assorbimento varia dal 5 all'80%, secondo i modelli utilizzati per lo studio, e che la quantità di maltitolo come tale presente nelle urine è inferiore allo 0.05% della dose somministrata.
    Fonte: Wikipedia

Analisi degli ingredienti

L'analisi si basa esclusivamente sugli ingredienti elencati e non tiene conto dei metodi di elaborazione.
  • icon

    Dettagli dell'analisi degli ingredienti


    pétales de blé 50% (blé 49%, sel de cuisine, extrait de malt d'orge), édulcorant (sirop de maltitol), noisettes entières 9.9%, matière grasse de coco, humectant (glycérol), arôme naturel, émulsifiant (lécithine de tournesol)
    1. pétales de blé -> en:wheat-flakes - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 50 - percent: 50 - percent_max: 50
      1. blé -> en:wheat - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 49 - percent: 49 - percent_max: 49
      2. sel de cuisine -> en:salt - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0.5 - percent_max: 1
      3. extrait de malt d'orge -> en:barley-malt-extract - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.5
    2. édulcorant -> en:sweetener - percent_min: 9.9 - percent_max: 40.1
      1. sirop de maltitol -> en:e965ii - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 9.9 - percent_max: 40.1
    3. noisettes entières -> fr:noisettes-entieres - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 9.9 - percent: 9.9 - percent_max: 9.9
    4. matière grasse de coco -> en:coconut-oil - vegan: yes - vegetarian: yes - from_palm_oil: no - percent_min: 0 - percent_max: 9.9
    5. humectant -> en:humectant - percent_min: 0 - percent_max: 9.9
      1. glycérol -> en:e422 - vegan: maybe - vegetarian: maybe - percent_min: 0 - percent_max: 9.9
    6. arôme naturel -> en:natural-flavouring - vegan: maybe - vegetarian: maybe - percent_min: 0 - percent_max: 9.9
    7. émulsifiant -> en:emulsifier - percent_min: 0 - percent_max: 8.02
      1. lécithine de tournesol -> en:sunflower-lecithin - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 8.02

Nutrizione

  • icon

    Qualità nutrizionale nella media


    ⚠️ Attenzione: la quantità di frutta, verdura e noci non è specificata sull'etichetta, è stata stimata dalla lista degli ingredienti: 9

    Questo prodotto non è considerato una bevanda per il calcolo del Nutri-Score.

    Punti positivi: 5

    • Proteine: 5 / 5 (valore: 8.4, valore arrotondato: 8.4)
    • Fibra: 5 / 5 (valore: 7.3, valore arrotondato: 7.3)
    • Frutta, verdura, noci, oli di colza/noce/oliva: 0 / 5 (valore: 9.9, valore arrotondato: 9.9)

    Punti negativi: 11

    • Energia: 4 / 10 (valore: 1607, valore arrotondato: 1607)
    • Zuccheri: 0 / 10 (valore: 1, valore arrotondato: 1)
    • Grassi saturi: 3 / 10 (valore: 4, valore arrotondato: 4)
    • Sodio: 4 / 10 (valore: 392, valore arrotondato: 392)

    I punti per le proteine non sono contati perché i punti negativi sono maggiori o uguali ad 11.

    Punteggio nutrizionale: 6 (11 - 5)

    Nutri-Score: C

  • icon

    Zuccheri in basse quantità (1%)


    Cosa hai bisogno di sapere
    • Un elevato consumo di zucchero può causare aumento di peso e carie. Aumenta anche il rischio di diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari.

    Consiglio: Limitare il consumo di zucchero e bevande zuccherate
    • Le bevande zuccherate (come bibite gassate, bevande alla frutta, succhi di frutta e nettari) dovrebbero essere limitate il più possibile (non più di 1 bicchiere al giorno).
    • Scegli prodotti a basso contenuto di zuccheri e riduci il consumo di prodotti con zuccheri aggiunti.
  • icon

    Sale in quantità moderata (0.98%)


    Cosa hai bisogno di sapere
    • Un consumo elevato di sale (o sodio) può causare un aumento della pressione sanguigna, che può aumentare il rischio di malattie cardiache e ictus.
    • Molte persone che hanno la pressione alta non lo sanno, poiché spesso non ci sono sintomi.
    • La maggior parte delle persone consuma troppo sale (in media da 9 a 12 grammi al giorno), circa il doppio del livello massimo raccomandato di assunzione.

    Consiglio: Limitare il consumo di sale e cibi salati
    • Ridurre la quantità di sale utilizzato in cottura e non salare più a tavola.
    • Limita il consumo di snack salati e scegli prodotti a basso contenuto di sale.

  • icon

    Valori nutrizionali


    Valori nutrizionali Come venduto
    per 100 g / 100 ml
    Come venduto
    per porzione (25 g)
    Rispetto a: Barrette di cereali
    Energia 1.607 kj
    (384 kcal)
    402 kj
    (96 kcal)
    -9%
    Grassi 11,6 g 2,9 g -17%
    Acidi Grassi saturi 4 g 1 g -22%
    Carboidrati 65,7 g 16,4 g +6%
    Zuccheri 1 g 0,25 g -96%
    Polialcoli/polioli (alcoli degli zuccheri) 17,3 g 4,33 g
    Fibra alimentare 7,3 g 1,82 g +26%
    Proteine 8,4 g 2,1 g +11%
    Sale 0,98 g 0,245 g +129%
    Frutta‚ verdura‚ noci e olio di colza‚ noci e oliva (stima dall'analisi dell'elenco degli ingredienti) 9,9 % 9,9 %
Porzione: 25 g

Ambiente

Confezionamento

Trasporto

Sorgenti dati

Prodotto aggiunto il da aleene
Ultima modifica della pagina del prodotto il da quechoisir.
Pagina del prodotto modificata anche da kiliweb, off.88267d56-702e-47fb-98d4-400ab5191da9, openfoodfacts-contributors, packbot, roboto-app, sebleouf, tacite, yuka.SHZrZE9iby8vK3N6c01NeThEL2VvYzk0dzhTS1lVT2xjTm8ySVE9PQ, yuka.U3FRblNLSU5oNklodDgxbXhRcUxxOU42L0p1U1Qzbm5ON2MzSVE9PQ, yuka.V3A5UVNMWUF2OE0yaS9JRzF5N2twdkJQekwrRkJ6S3FNdFlSSVE9PQ, yuka.ZUtNZEg3VVIrTWsxcHZjRDNVenYwZFIvbXFhRkEwS05GYkFJSVE9PQ, yukafix.

Se i dati sono incompleti o errati puoi completarli o correggerli modificando questa pagina.